Carta Verde

in Blog
Visite: 2220

La Carta Verde è il certificato internazionale di assicurazione, spesso allegato al proprio contratto rca auto, che permette ad un veicolo di viaggiare in un Paese estero rispettando l’obbligo dalla copertura RCA vigente nella nazione visitata.

Visti i confini dell’Italia e i tanti cittadini che ogni giorno varcano il confine, vogliamo togliere ogni dubbio a tutti coloro che non sanno quando la carta verde è necessaria.

La carta verde è necessaria nei seguenti paesi: Albania, Azerbaigian, Bosnia e Erzegovina, Bielorussia, Marocco, Moldavia, Macedonia, Montenegro, Russia, Tunisia, Turchia, Israele, Iran e Ucraina.

Non è necessaria invece per poter circolare in Croazia, Ungheria, Slovenia, Grecia, Repubblica slovacca, Gran Bretagna, Svezia, Finlandia, Francia, Romania, Lichtenstein, Polonia, Estonia, Portogallo, Spagna, Olanda  Danimarca, Norvegia, Germania, Repubblica ceca, Cipro, Malta, Lettonia, Bulgaria, Lituania, Belgio, Lussemburgo, Islanda, Irlanda, Austria, Andorra, Svizzera e Serbia.

Documenti da portare con sè

Quindi per poter circolare con la propria auto nei paesi dove non è necessaria l'esibizione della carta verde occorrono i seguenti documenti: il libretto di circolazione del proprio mezzo, la polizza ed il certificato assicurativo, la carta d’identità e la patente di guida.

Per quello che riguarda invece la circolazione in paesi in cui è obbligatorio il possesso della carta verde, è bene ricordarsi di richiederla al proprio assicuratore oppure richiederla alla frontiera.

 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna